BioVitae

BioVitae

L’idea è di produrre un vino “come una volta”, ma con gli accorgimenti di oggi (sanità nelle uve e pulizia nella trasformazione). Dice Francesca; ``Il mio protocollo di lavoro è molto semplice: raccolgo le uve manualmente selezionando le più idonee, diraspo, metto in vasca (cemento o acciaio). Solitamente faccio brevi macerazioni per limitare le estrazioni e facilitare la beva nel vino. Durante le macerazioni faccio rimonte. Faccio pochi travasi, solo quelli strettamente necessari per “pulire” il vino. Per la chiarifica mi affido al freddo invernale. Senza filtrare imbottiglio in estate. Alle uve e nel vino aggiungo quando necessario piccole quantità di metabisolfito di potassio.``
Filtri